Archivi categoria: 2DIN Sony

Sony XAV-64BT. Un 2DIN Entry Level di qualità

Sony XAV-64BT
Entry Level è un termine con il quale si identifica un prodotto che per caratteristiche si posiziona sul gradino più basso della scala di modelli che appartengono ad un determinato mercato, in questo caso dei sistemi multimediali 2DIN, un modello d’ingresso avente un prezzo contenuto, in linea con quelle che sono le specifiche tecnologiche possedute. Solitamente si tratta di prodotti poveri per funzionalità e carenti di alcuni componenti hardware ma che come accennato bilanciano le mancanze con un costo decisamente abbordabile. Il primo Entry Level di Sony è stato lo XAV-63, un monitor 2DIN decisamente scarno di sorgenti ma con un prezzo aggressivo studiato per fare breccia in un target con capacita di spesa limitata ed alla ricerca di un prodotto che recasse in auto oltre alla parte audio una componente video. L’aggiornamento della gamma Car Audio ha portato il colosso dell’elettronica ha rivedere il concetto di primo prezzo ed ha sfornato un successore degno del blasone Sony. Lo XAV-64BT merita ben più di una semplice occhiata perché è decisamente ben fornito ed estremamente elegante.

Le novità dello XAV-64BT

 
 
Ponendo a confronto le foto dei due prodotti non si direbbe che Sony abbia dato un deciso tocco di rinnovamento al suo Entry Level, una scelta ponderata, in parte dovuta all’apprezzamento che il design realizzato circa due anni fa ha ottenuto, un pannello da 6,1 pollici a 1.150.000 pixel dalle linee eleganti e rifiniture di pregio ancora attuale, ed in parte legato agli indubbi vantaggi che una piattaforma ampiamente sfruttata consente di ottenere in termini di economie di scala. Una prima veloce lettura delle caratteristiche però non lascia dubbi circa le diversità che si trovano sotto il cofano. 

Prima di tutto il modulo Bluetooth la cui assenza ha penalizzato non poco le vendite del precedente modello. Lo XAV-64BT è equipaggiato con un processore compatibile con un ampio numero di profili. La comodità del viva voce è garantita dalla possibilità di sincronizzare la rubrica del proprio telefono, di gestire il registro delle chiamate, riceve ed inviare oggetti quali ad esempio messaggi e di intrattenere conversazioni chiare e prive d’interferenza grazie al microfono esterno presente in dotazione. Il 2DIN è naturalmente compatibile con i profili A2DP per lo streaming audio e AVRCP per il controllo da remoto ( da touch screen ) del telefono per ciò che attiene alla musica presente nella libreria. Altra importante novità è la gestione di file video attraverso la porta USB frontale. 

Altra pezza che Sony ha deciso di mettere con lo XAV-64BT. I formati supportati non sono molti ma i più diffusi certamente: MPEG-4 e Xvid, che si affiancano ai classici mp3, wma ed AAC per la musica e JPG per le immagini, tutti formati riproducibili naturalmente anche attraverso il lettore CD/DVD. La possibilità di utilizzare un dispositivo Apple, sia esso un’iPod o un’iPhone, non è una novità, è sempre stato contemplato ma, a patto di utilizzare apposito cablaggio da innestare contemporaneamente nella porta USB e nella presa aux frontali, questa volta Sony ha previsto l’utilizzo di alcune applicazioni multimediali per la riproduzione di video e musica. Non sono precisate al momento qualità e quantità delle stesse ma restiamo in attesa. 

Una nota importante, la compatibilità ufficiale con iPhone 5 non è stata dichiarata. Infine, di secondo piano ma pur sempre importante, la possibilità di visualizzare e regolare a piacimento le linee di prossimità in caso di installazione di una telecamera posteriore, opzione che è possibile reperire oggi su 2DIN di fascia alta.

 

Caratteristiche dello XAV-64BT. Una garanzia.

 



Nelle intenzioni di Sony lo XAV-64BT è un sistema multimediale con uno scopo ben preciso: offrire, nella più totale sicurezza, un’intrattenimento multimediale a più livelli. Il comparto audio era e rimane una priorità per l’azienda, un’obbiettivo ampiamente raggiunto grazie ad una componente hardware al di sopra degli standard ed una funzionale particolarmente ricca. Gli amplificatori interni raggiungono una potenza massimale è di 54 Watts per quattro canali, sono presenti due uscite Preout, Front e Rear configurabile come subwoofer ed è stato aggiunto un nuovo tuner Digital Clarity per una purezza di suono anche in caso di ascolto di una stazione FM. Sono le opzioni audio però a tracciare un solco ben definito tra il prodotto Sony e la concorrenza. 

La funzione Zappin è oramai presente su ogni dispositivo e non manca nemmeno sullo XAV-64BT. SensMe è lo strumento che fornisce in base al nostro stato d’animo la musica più adatta, una funziona che richiede un preventivo utilizzo di un PC ma che in auto sa dare molte soddisfazioni. Il Time Alignment aiuta a definire il giusto bilanciamento sulla base della posizione occupata dell’ascoltatore in vettura. Equalizzatore a sette bande, filtri passa bassi ed alti e Dolby Surround digitale a 5.1 canali completano una dotazione sopra le righe.


Il design. Un’altra forza dello XAV-64BT



Una delle forze di Sony è sicuramente la capacità di associare ad ogni singolo prodotto di un certo numero di attributi immateriali tra cui pregio, eleganza, distinzione. Pur essendo un modello Entry Level lo XAV-64BT non ne è esentato. Il design e la ricercatezza delle linee è solo uno degli strumenti che l’azienda utilizza per trasmettere i concetti sopra esposti ma ha un così forte impatto sull’utente finale che una volta individuata la giusta alchimia viene a fondo sfruttata. Ecco uno dei motivi di un pannello completamente invariato rispetto allo XAV-63: un pannello con eleganti rifiniture nere e disposizione singolare dei principali tasti, una rivisitazione in puro stile Sony di una piattaforma, quella del monitor da 6,1 pollici con tasti funzionali a sinistra, ampiamente utilizzata e se vogliamo dirla tutta inflazionata. Grafica degli sfondi, icone, intensità dei colori, movimento dei menù, risposta al tocco, il pannello del 2DIN è da prodotto di fascia alta. Non è possibile variare la colorazione dei tasti ma l’illuminazione scelta è di uno scintillante e neutro bianco ( elegante per definizione ) ma con la possibilità di personalizzare il background con le foto desiderate. 


Prezzo e distribuzione



Come accennato più volte, Sony ha da vari mesi rivisto le politiche distributive e sulla base di tale decisione ha rivisto anche il parco prodotti. In linea con le scelte operate anche lo XAV-64BT è un 2DIN Entry Level distribuito solo attraverso la grande distribuzione o mediante rivenditori di un certo peso con una pervasiva presenza online. Per tale motivo, il colosso dell’elettronica non ha divulgato un prezzo ufficiale del prodotto lasciando ai vari attori della filiera di farsi libera concorrenza ( anche se io userei un termine più adeguato: scannarsi ). Girando in rete comunque si capisce come lo XAV-64BT può essere acquistato a prezzi che si attestano sui 300,00 euro i.i. se vengono prese in esame le spese di spedizione necessarie per recapitare il prodotto, un prezzo decisamente interessante.  
Di seguito un bel video realizzato da Crutchfield in seguito alla presentazione ufficiale del prodotto. Buona visione!



 
Fonte: Pagina ufficiale Sony e Documentazione Prodotto 

XAV-63, il ricevitore 2DIN Entry Level secondo Sony

Sony XAV-63

 

Fatto tesoro dell’esperienza acquisita con la commercializzazione della prima gamma di lettori multimediali doppio DIN, delle problematiche del settore, dei gusti e delle necessità della clientela, del numero e della qualità dei competitori e di come il mercato sia strutturato in tante piccole nicchie con esigenze differenti tra di loro, Sony ha introdotto un sistema multimediale 2DIN, un vero e proprio Entry Level di qualità. Il pregio, il design e la ricercatezza dei dettagli che hanno reso grande il nome di Sony si ritrovano tutti nello XAV-63 prodotto che molto ha in comune con i suoi predecessori ma che rispetto a questi pone l’accento sulla qualità audio e sull’importanza che il suono riveste per gli utenti. Lo XAV-63 può essere definito un prodotto di primo prezzo dalle grandi doti, nato per soddisfare ogni tipologia di esigenza di ascolto del conducente e dei passeggeri, un’obiettivo perseguito con un’equipaggiamento hardware di tutto rispetto, con una dotazione funzionale all’altezza dei leader di mercato e per il cui raggiungimento Sony ha sacrificato qualche caratteristica minore, di secondo piano, non essenziale e che consenta una riduzione del costo finale. Ciò che ne risulta è un sistema multimediale snello, asciutto da merletti non necessari ed estremamente focalizzato sulla qualità audio e la riproduzione del suono.

Funzioni Audio Sony

Ogni sorgente, dal lettore DVD/Divx alla chiavetta USB, si configura come terminale per un piacere di ascolto a tutto tondo. Il sintonizzatore FM grazie alla tecnologia Digital Clarity Tuner garantisce purezza di ascolto in ogni luogo. Le funzioni SenMe, Zappin  e Time Alignment oramai elementi distintivi dei prodotti Car Sony, aiutano il conducente ad individuare la musica ideale in base allo stato d’animo, la canzone giusta tra le tante presenti nelle raccolte personali e la migliore posizione di ascolto. I 52 Watts per quattro canali, i due preout da 2v ( front+rear o front+subwoofer ), la presenza di un’equalizzatore a sette bande, un processore audio surround virtuale da 5.1 canali, la possibilità di personalizzare livello e frequenza di bassi, medi ed acuti nonché filtri passa bassi e ad alti consentono una migliore qualità e purezza di ascolto di ogni tipologia di file o programma radiofonico ascoltato.

Cosa manda allo XAV-63

Poter offrire al mercato un 2DIN di alto livello ad un prezzo inferiore ai 300,00 euro implica rinunciare a funzioni non essenziali per il raggiungimento dell’obiettivo perseguito, in questo caso accaparrarsi quella nicchia di mercato per la quale l’importante è avere un lettore DVDDivx capace di riprodurre svariate tipologie di file ad un prezzo decisamente basso. Lo XAV-63 è privo di modulo viva voce e non è prevista la possibilità di associarne uno successivamente all’acquisto, una pecca legata alla mancanza di un’interfaccia BT separata nel catalogo di Sony. Non è presente uno slot per schede SD Card, sorgente alla quale comunque molti produttori rinunciano a priori. Non è possibile inserire un modulo di navigazione. Anche se presente un’uscita video, non è possibile gestire monitor separati tramite funzione Dual Zone o Video Select, opzioni che raramente sono richiesti in un modello Entry Level.

Cosa c’è nello XAV-63

A dirla così sembra che il 2DIN di Sony sia il classico prodotto “spendi-poco-godi-poco”. No. Lo XAV-63 offre, al di là dell’aspetto audio ( ampiamente sviscerato sopra ), tutta una serie di sorgenti di qualità. Tramite il lettore disco e la USB è possibile riprodurre file jpg, aac, mp3, wma, wmv, Mpeg4, XviD, e mp4. E’ possibile collegare device Apple quali iPhone ed iPod  e gestirli in modo bi-direzionale grazie alla funzione 2Way-Control e qualora si possieda un lettore, uno smartphone o altro dispositivo non direttamente controllabile via USB si può sempre ricorrere all’ingresso aux-in frontale. Ogni operazione viene eseguita attraverso il touch screen, un pannello da 6,1″ LCD di tipo WIDE fisso, non removibile. Chiudono il cerchio un’ingresso dedicato a telecamera posteriore, un’ingresso audiovideo tipo RCA e la possibilità di acquistare un telecomando IR separato.
 
In definitiva quindi il sistema multimediale di Sony offre tutto il necessario per portare cinema e musica in auto. Il resto, come diceva una famosa canzona, è noia.
 

Sony XAV-601BT, grande 2DIN o fuoco di paglia?

Sony XAV-601BT

Gli appassionati di sistemi d’intrattenimento multimediale 2DIN sicuramente non si sono lasciati scappare la notizia, basata sul comunicato stampa rilasciato da Sony alla metà di giugno, della commercializzazione della nuova Media Station denominata XAV-601BT, una news che subito è rimbalzata in rete e che per qualche giorno ha monopolizzato i feed dei principali siti di riferimento dell’HiTec ma che con l’andare delle ore lentamente la portata della notizia è andata affievolendosi fino ad essere inglobata nel flusso informativo di internet. Per quale motivo? Mi sono chiesto. Lo XAV-601BT non merita la giusta attenzione? I motivi che hanno portato ad un simile fenomeno, a mio modo di vedere sono riconducibili principalmente a due cause.

Le strategie di Sony nel segmento 2DIN

Il primo legato alla strategia che il colosso giapponese dell’elettronica ha deciso di tenere in Italia nel settore dei 2DIN, il secondo alle informazioni che sono state riprese e divulgate da chi se ne è occupato. In merito alla strategia, dopo l’ingresso nel settore dei sistemi multimediali e di navigatori 2DIN, dopo le buone, ed in certi casi ottime, critiche ricevute dagli addetti ai lavori ed un riscontro positivo tra la clientela affezionata alla marca e non, dopo la discutibile decisione di limitare la distribuzione dei prodotti CAR ai soli grandi attori del mercato, esclusi quindi installatori e piccoli rivenditori che non garantivano fatturati adeguati, e la scelta, ancor più discutibile, di rinunciare alla commercializzazione della versione da 7 pollici ( l’XNV-L77BT ) a soli due anni dalla prima vendita per poi chiudere i rubinetti della disponibilità anche del modello da 6,2″ ( XNV-L66BT ), Sony sembrava decisamente intenzionata a disinvestire importanti risorse dal progetto per dirottarle su altri segmenti. Una decisione che inevitabilmente ha spostato l’attenzione di chi opera in questo settore verso altri grandi competitor e raffreddato le aspettative della clientela. Solitamente però i prodotti della multinazionale giapponese creano grande interesse ed una notevole eco che in questo caso è venuta meno a causa, a mio avviso, di uno scarso sostegno da parte di chi la notizia l’ha ripresa  limitandosi semplicemente a ripetere a pappagallo il comunicato stampa rilasciato da Sony senza analizzare il prodotto. Quindi, lo XAV-601BT sarà un grande 2DIN o un fuoco di paglia? Cerchiamo di vederci chiaro.

Tutta la bellezza dello XAV-601BT

Dico subito che il prodotto a me piace ed anche molto. Possiede un design particolarmente curato e al di là del classico layout da 6,1″ con comandi nella parte sinistra, presenta linee ben definite, minimali, essenziali ma d’impatto, d’altronde Sony ci ha abituato a prodotti con un certo appeal. Tecnologicamente il pannello, completamente rimovibile, presenta tasti a sfioramento che ne impreziosiscono l’estetica e rendono il frontale dello XAV-601BT pulito, sgombro da inutili angoli o rilievi ed un leggero smusso porta ad un pannello LCD a matrice attiva di tipo WVGA ad alta risoluzione, 800×480 pixel, ed una luminosità di ben 420 cd/m2. 

Un 2DIN solido e completo

Ma l’ultimo 2DIN del colosso giapponese non è solo “bellezza”. La dotazione audio è equiparabile ai più agguerriti prodotti Alpine e Kenwood. Potenza di picco di 52Watts per quattro canali, 4.1 uscite PRE con un voltaggio pari 5, gestione separata di un subwoofer e tutta la comodità delle funzioni CSO ( Center Speaker Organizer ), Time Alignment, SensMe, Zappin, HPF e LPF. Come sempre Sony punta a soddisfare tutte le esigenze di ascolto dei propri clienti. Il lettore DVD, CD, Divx e le due porte USB ( una frontale ed una posteriore ) riproducono file con estensione mp3, m4a, wma, wav, dvi, mp4, jpeg e wmv e nel caso si possiedano Player multimediali portatili è sempre possibile sfruttare uno dei due ingressi aux presenti posteriormente o di tipo RCA o di tipo mini jack con spinotto da 3,5mm. Il modulo bluetooth integrato nello XAV-601BT è compatibile con i protocolli A2DP ( streaming audio ), OPP ( invio tramite bt di oggetti quali file ), SPP ( profilo di porta seriale ), AVRCP ( fondamentale oggi, arrivato alla versione 1.3 e con il quale è possibile comandare via bluetooth qualsiasi smartphone abilitato ) e PBAP. Conversazioni nitide e prive di disturbi sono garantite da un microfono esterno.

Funzione MirrorLink integrata

Manca uno slot per schede SD ma questa oramai non è una notizia piuttosto una prassi tra i modelli con pannello da 6,1″. Ciò che fa “la notizia” e che rende il 2DIN Sony appetibile ed apprezzabile è la presenza della funzione Mirror Link. Inutile dire che anche la multinazionale asiatica partecipa al consorzio CCC, partecipazione grazie alla quale lo XAV-601BT entra in quel ristretto ( ancora per poco ) numero di prodotti che cercano nel settore Mobile una nuova vita, nuove modalità di utilizzo, nuove possibilità di espansione e naturalmente nuova clientela. Al momento il maggior numero di smartphone compatibili sono da ricondurre alla finlandese Nokia ( con i soli noti 701, 700, 603, N8, E7, C7, X7 e C6-01 ) ma in un futuro molto vicino, data la diffusione di Android, anche i modelli Samsung ( e non solo ) potranno essere gestiti e controllati tramite il touch screen della Media Station 2DIN

Lo XAV-601BT ama anche l’iPhone

E se si possiede un iPhone o un iPod? Nessun problema. Sony ha previsto il collegamento con i dispositivi Apple tramite apposita App che ne consente la gestione direttamente dal monitor. La possibilità di rimuovere il pannello, di personalizzare la colorazione e lo sfondo dello stesso ed il possibile completamento con l’inserimento di modulo GPS esterno e software TomTom rendono lo XAV-601BT tutt’altro che un fuoco di paglia. Il prodotto sfornato da Sony ha tutti i numeri per divenire un punto di riferimento del settore. Avveniristico, dotato di espandibilità, appeal, potenza e funzioni. Se poi il prezzo sarà in linea con le richieste del mercato, il successo sarà assicurato. Chiunque sia in cerca di un ricevitore AV doppio DIN dovrebbe dare un’occhio a questo gioiellino. 

 

Aggiornamento. Il prezzo ufficiale dello XAV-601BT è di 450,00 euro, un livello in linea con quello dei principali competitor e abbordabile considerate le molteplici possibilità di espansione.


FontePagina ufficiale Sito Sony

Sony XNV-L77BT. Tutti lo vogliono e nessuno lo piglia!

 

Tecnologicamente alla pari dei più blasonati e specializzati concorrenti, con un design affascinante e dalle potenzialità da prodotto di fascia top l’XNV-L77BT ancor più che attrarre ed ammaliare attraverso le innumerevoli recensioni e gallerie fotografiche reperibili in rete o grazie ad una fuggevole osservazione sulla vetrina di uno scaffale stupisce nel momento esatto in cui lo si prova realmente, se, naturalmente, avete avuta come me la possibilità  di metterci le mani sopra.

 

Sony XNV-L77BT

 

Nulla è lasciato al caso e come in ogni altro prodotto, Sony ha riservato alla serie XNV, seconda generazione di Media Station 2 DIN, particolare attenzione al design dando vita ad una unità dalle line sobrie ma accattivanti che incorniciano un pannello da 7 pollici WVGA da 800×480 pixel attraverso cui poter godere della più ampia esperienza multimediale possibile. Un’interfaccia grafica estremamente semplificata si occupa di gestire un ottimo comparto funzionale sia audio, aspetto a cui Sony da sempre è attenta e che viene ottimizzata grazie a tutta una serie di funzioni come Zappin, SensMe e CSO ( Center Speaker Organizer ) unitamente ad una dotazione hardware di notevole portata come i 52W per quattro canali di potenza massimale e l’elevato voltaggio delle uscite pre, ben 4v, sia video. Filmati, movie, foto nei formati più diffusi possono essere riprodotti grazie ai più moderni supporti: USB ( posteriore ), schede SD ma anche iPod, iPhone e Walkman direttamente collegabile e controllabile a touch screen.
Tanta qualità, design e praticità si mescolano quindi nell’XNV-L77BT, un 2 DIN con il quale Sony è riuscita a colmare il gap nei confronti di concorrenti ben più specializzati e con maggiore esperienza che dominano il mercato dell’intrattenimento multimediale in auto, un ritardo che soprattutto nel comparto navigazione aveva assunto aspetti imbarazzanti. Dopo i risultati non certo eccellenti della gamma di navigatori portatili NV equipaggiati con software proprietario che poco ha ricompensato Sony per gli sforzi fatti, il colosso giapponese ha infatti deciso di affidare lo sviluppo di questo aspetto critico ad un altro colosso tecnologico che da tempo strizzava l’occhio ai sistemi di navigazione fissa, l’olandese TOM TOM.
La simbiosi è riuscita con notevoli, positivi risultati. Ma allora perché l’XNV-L77BT non occupa i piani alti delle classifiche di vendita? Perché è così difficile trovare il 2 DIN Sony? Il prezzo? Problemi di funzionamento? Difettosità? La mancanza di notorietà? Problemi distributivi? Niente di tutto questo. La risposta probabilmente va ricercata nelle nuove politiche adottate della multinazionale Giapponese.
Come molte altre aziende impegnate nei vari segmenti dell’immenso mercato tecnologico anche Sony in seguito al mutato paradigma internazionale ed all’espandersi della crisi finanziaria mondiale ha rivisto la strategia di mercato di tutti i suoi comparti. A dispetto di molti altri produttori impegnati nell’Automotive l’azienda guidata dal CEO Howard Stringer ha deciso di massimizzare l’influenza dei propri canali distributivi, una scelta che si è tradotta nella distribuzione della serie di navigatori XNV alla sola GDO o comunque a centri commerciali nei quali era possibile raggiungere elevati livelli di ordinativi come somma totale dei prodotti relativi a tutti i settori serviti da Sony ( settore Home: TV, home theater, elettronica di consumo, intrattenimento mobile, cuffie, amplificatori e autoradio, speaker, navigatori, ecc… ).
Il risultato? Specialisti come installatori, officine e negozi specializzati nel settore Car si sono trovati tagliati fuori dai giochi andando così a prediligere altri prodotti, in alcuni casi inferiori all’XNV-L77BT. Le notevoli economie di scala realizzate fanno pensare che le scelte di Sony siano state adeguate ai tempi ma in realtà sono molti, tra addetti ai lavori e non, a ritenere che con politiche differenti i numeri realizzati dalla serie XNV sarebbero stati decisamente da capogiro e che il bacino dei potenziali clienti sia decisamente ampio.